IL GATTO CON GLI STIVALI  

C’era una volta un pover’uomo che morendo lasciò in eredità ai suoi figli gli unici beni che aveva: al maggiore il mulino, al medio l’asino e al terzo un gatto.


-Morirò di fame, diceva il terzo figlio.
-Non ti preoccupare, rispose il gatto,comprami un paio si stivali e un sacco e poi vedremo..
Il ragazzo accettò ,e non appena il gatto ebbe ciò che aveva chiesto, andò in una conigliera e acchiappò un coniglio.
Poi andò dal re:
-Questo coniglio è un dono del mio padrone, il Marchese di Carabà (questo era il nome che il gatto aveva scelto per il suo padrone).
E così ogni tanto catturava pernici o conigli e li regalava ala re a nome del suo padrone.
Un giorno seppe che il re sarebbe andato a fare una passeggiata nel bosco con la principessa che ovviamente era la più bella principessa del mondo.
Così spiegò al suo padrone il piano e lui come sempre ubbidì. Così mentre faceva il bagno fece finta di affogare, il re vedendo il gatto , che ben conosceva per i plurimi doni, salvò il marchese e credendo che fosse stato derubato gli diede anche un bellissimo abito.
La principessa vedendo quel bel giovane così ben vestito se ne innamorò e lo pregò di continuare la passeggiata con loro.
Il gatto allora precedette il corteo e si presentò nel castello dell’orco.
Si presentò al suo cospetto e gli disse:
-So che puoi trasformarti in qualsiasi animale!
L’orco che è un essere molto vanitoso cominciò a trasformarsi in leone in capra e in cervo.
Il gatto assai furbo allora gli disse:
-Ma tu sei capace di trasformarti anche in topo!
E così fece, il gatto quindi con un balzo catturò il topo e se lo mangiò.
Proprio in quel mentre arrivò il re:
-Benvenuto nel castello del marchese di Carabà! Disse il gatto.
Il re colpito dalla bravura e generosità del marchese gli chiese se voleva prendere la mano di sua figlia, e ovviamente il marchese accentò di buon grado.
Il gatto così diventò gran signore, e continuò a dar la caccia ai topi solo come passatempo.

TORNA ALL'ELENCO DELLE FIABE

Vai all'inizio della pagina

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate,
rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su COOKIES POLICY.